Lasagna di Carnevale

4 febbraio 2018lericettediluci2015
Blog post

Quando nella vita accadono spiacevoli imprevisti ti rendi conto di quanto siano meravigliose e confortanti le abitudini e le tradizioni. Sono accoglienti e ti fanno sentire al sicuro. In questi giorni ci ho pensato molto e ho ricordato con commozione tanti momenti vissuti in famiglia….momenti apparentemente uguali ma, se osservati a fondo, tutti diversi tra di loro e molto intensi. Il cibo è indissolubilmente legato ai ricordi e nella mia famiglia è sempre stato uno dei modi per confortare, festeggiare o semplicemente condividere.

La Lasagna di Carnevale fa parte dei miei piatti. La mia mamma è sempre stata molto brava a trasmetterci le tradizioni della nostra famiglia. Lei ci tiene e le fa con grande amore e ci è riuscita molto bene se osservo me e mio fratello perchè entrambi le perpetuiamo.

Così la scorsa settimana ho preparato la Lasagna di Carnevale. Per esigenze di blog l'ho preparata in leggero anticipo rispetto alla domenica precedente il martedì grasso che è il giorno in cui la mia famiglia si riunisce per mangiarla. L'accordo con la mamma è stato che io la avrei preparata per loro e per il blog e lei l'avrebbe preparata per Carnevale.

Personalmente la preparo solo a Carnevale…durante l'anno vario con altre tipologie di lasagna tra cui quella con le verdure o con il macinato di carne e la besciamella. Ma a Carnevale DEVE essere lei quella con polpettine, ragù, salame napoletano, ricotta, uova sode, fior di latte e tanto parmigiano. Eh si…non è proprio leggera ma almeno a Carnevale potete concedervela!!!

Lasagna di carnevale intera or

Ingredienti per 6/8 persone
500 g di lasagna secca
2 l di Ragù*
250 g di ricotta fresca
4 uova sode (una per ogni strato)
100 g di salame napoletano tagliato a fettine
300 g di fior di latte
400 g circa di polpettine di carne**
parmigiano grattugiato abbondante

La preparazione della Lasagna di Carnevale è una preparazione piuttosto lunga perchè prevede diverse preparazioni.
In questo post ho inserito le preparazione in base ai tempi di preparazione. La preparazione più lunga è quella del ragù che prevede circa 5 ore di cottura. Potete anche utilizzare un sugo di carne cotto meno tempo, il risultato sarà gustoso ma vi consiglio di provare la ricetta napoletana di Carnevale che prevede il Ragù.

Procedimento

*Per il ragù
2 litri di passata di pomodoro
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
100 gr di olio evo
1 cipolla grande
1 spicchio di aglio
6 tracchiulelle (costine di maiale)
200 ml di vino rosso
6 cervellatine (salsicce sottili)
sale fino q.b.

Come ho già scritto prima il segreto per un ottimo ragù è il tempo di cottura. Consiglio quindi di prepararlo il giorno prima. Io solitamente lo preparo il sabato pomeriggio così da avere tutto il tempo per farlo, come si dice a Napoli, “pippiare” a dovere. Inoltre adoro l’odore che si espande in cucina che mi ricorda la mia infanzia.

In una pentola di coccio (se non la avete va bene anche una normale pentola ma dovrete girarlo più spesso perchè tenederà ad attaccare) mettete la cipolla tagliata a metà, l’aglio, l’olio e la carne e fate rosolare a fiamma bassa fino a che si sarà rosolato il tutto. La carne dovrà formare una crosta scura intorno metre la cipolla dovrà cuocere ma non bruciare. In questa fase consiglio di non abbandonare mai i fornelli monitorando la rosolatura e mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Appena la carne sarà rosolata aggiungete il vino rosso e far cuocere ancora fino a quando l’odore forte del vino sarà sfumato. Aggiungete quindi il sale, il concentrato di pomodoro e la passata.

Mettete a cuocere a fuoco bassissimo e lasciar cuocere a pentola scoperta. Quando inizierà a “pippiare” (quando inizierà a sobbollire) coprite la pentola con il coperchio lasciandolo leggermente aperto per far uscire il vapore (vi consiglio di mettere il cucchiaio di legno sulla pentola e poi di aggiungere il coperchio così da creare lo spazio sufficiente per far fuoriuscire il vapore).

A questo punto non vi resterà che attendere. Il Ragù dovrà cuocere per altre 5 ore circa sempre a fiamma bassissima. Di tanto in tanto andrete a controllarlo e a mescolarlo per evitare che si attacchi.

Per le polpettine di carne**
300 g di carne macinata di vitello
1 uovo intero
50 g di pane raffermo pesato da asciutto
30 g di parmigiano grattugiato
sale fino
acqua o latte per ammollare il pane
prezzemolo sminuzzato
olio per friggere

Mettete ad ammollare il pane raffermo nell'acqua o nel latte. Strizzatelo per bene con le mani e mettetelo da parte. 

In una ciotola mettete la carne macinata, il pane raffermo sbriciolandolo con le mani, il parmigiano grattugiato, le uova. Aggiungete anche il sale ed il prezzemolo sminuzzato. 

Lavorate il composto fino a quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati tra di loro.

Formate delle polpettine di circa un centimetro di diametro. Fate riscaldare l'olio per friggere in una padella antiaderente. Le polpette non devono friggere totalmente coperte.  Per girarle fatele roteare muovendo il manico della padella.  Cuocete ogni lato fino a che si sarà formata una leggera crosticina. Man mano che le friggete ponetele in un piatto ricoperto di carta assorbente da cucina.

Preparazione della lasagna
Mettete a bollire dell'acqua in una pentola per la semi cottura della lasagna. Nel frattempo prepate la teglia nella quale metterete la lasagna, tagliate a cubetti il fior di latte, sminuzzate le uova sode, tagliate il salame napoletano a striscioline, tagliate a rondelle le cervellatine e sminuzzate la carne del ragù. Preparatevi tutti questi ingredienti su un piano di lavoro. Disponete sul piano anche il ragù, le polpettine e il parmigiano grattugiato. Mettete la ricotta in una ciotola ed aggiungete qualche cucchiaio di latte per poi lavorarla con una forchette fino a che il latte risulti completamente assorbito. (in questo modo avrete una ricotta della consistenza giusta più facile da gestire).

Quando l'acqua raggiunge l'ebollizione, salatela e bollite per un paio di minuti i fogli di lasagna. Vi consiglio di bollirne pochi alla volta considerando la quantità necessaria a fare uno strato in base alle dimensioni della vostra teglia. Prima di utilizzarle mettetele su un panno da cucina per fargli perdere l'acqua assorbita in cottura. (Molte persone non fanno nessuna pre cottura della lasagna. Personalmente ritengo che una leggera precottura si necessaria per raggiungere la consistenza giusta). Considerate cinque strati di lasagna compreso quello finale su cui andrà messo solo il ragù ed il parmigiano e divideve quindi tutto il ripieno in 4 parti di modo da utilizzare la stessa quantità in tutti gli strati.

Sulla base della teglia mettete un paio di cucchiai di ragù e distribuitelo per bene su tutta la base. Aggiungete le lasagna allineandole tra di loro e sovapponendole di mezzo centimetro. Aggiungete sulla lasagna uno strato di ragù (senza esagerare, deve ricoprire la lasagna). Aggiungete le polpettine, dei pezzetti di uovo sodo, il salame, il fior di latte, le cervellatine e la carne del ragù.  Aggiungete qualche cucchiaiata di ricotta e del parmigiano.

Aggiungete altri fogli di lasagna e procedete nuovamente con il ripieno fino all'ultimo strato dove metterete solo il ragù, in quantità più generosa degli strati interni e cospargerete di parmigiano.

Infornate la lasagna a 180 gradi per circa 40 minuti controllandola di tanto in tanto. Qualora dovesse colorare troppo proseguite la cottura ricoprendola con un foglio di alluminio. 

Una volta sfornata, non la servite subito ma fatela raffreddare leggermente.

Lasagna di Carnevale fetta

 

 

 

 

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post