Che ne sarà di loro, le mie briochine di lievito madre

26 Gennaio 2017lericettediluci2015

Che ne sarà di loro…ho pensato quando, qualche sera fa, ho deciso che dovevo iniziare a familiarizzare con Gennarino a modo mio. Mi è sempre piaciuto preparare dolci, ciambelloni e altro per colazione e ho quindi deciso di preparare delle briochine.

Ormai il lievito madre vive con noi da 2 settimane e giorno dopo giorno, rinfresco dopo rinfresco, diventa sempre più arzillo rispondendo bene alle mie prime preparazioni.  Ho letto tanti libri, ascoltato tanti consigli di amiche che lo utilizzano da tempo e inizio a farmi un'idea continuando a studiare ma, come per ogni cosa, la vera prova avviene sul campo.

Il lievito madre esige tempi di lievitazione molto lunghi e quindi la notte è perfetta!!!!! E' perfetto anche il mio stare fuori casa per tutto il giorno perchè risolve la mia smania di andare veloce e concede a Gennarino i suoi tempi e i suoi spazi. Oddio….sta diventando uno di famiglia….tra poco gli lascerò anche la paghetta settimanale!

Avevo perfettamente in mente come dovevano essere le mie prime briochine di lievito madre.

Soffici, gustose da assaporare a colazione ancora calde e fumanti accompagnate ad un caldo e nero cappuccino con tanta schiuma. La marmellata fatta in casa ai frutti di bosco pronta ad essere accolta. Mi sono anche immaginata una terrazza con vista sulle montagne innevate e una tavola con delle tovagliette country in tinta con il mio pigiamino….ma questo fa parte dei momenti in cui mi estraneo con il mondo e faccio i miei voli pindarici. 

Il risultato è stato molto soddisfacente e gustoso. La soddisfazione di svegliarsi e vederle cresciute e pronte per essere infornate è molto forte.  La colazione l'ho fatta con le mie briochine calde e fumanti…con un buon cappuccino scuro come piace a me…mancava la terrazza vista montagne innevate e la tovaglietta non era intonata al mio pigiamino. Alle montagne non posso porre rimedio ma per la tovaglietta ed il pigiamino ho già un piano!!!!

briochineVi lascio alla ricetta. Per le dosi mi sono attenuta alle proporzioni di lievito madre e farina che ho visto sul web in varie ricette aggiungendo gli altri ingredienti a mio gusto e toccando la consistenza per regolarmi sulla quantità di latte. Riporto di seguito le dosi che ho utilizzato. 

Per chi non avesse il lievito madre consiglio di sostituirlo con 1/4 cubetto di lievito di birra (6 g) in quanto le lascerete lievitare tutta la notte e non c'è quindi bisogno di utilizzarne in quantità maggiore.

Ingredienti per 9 briochine 

Prima di porcedere all'impasto ho rinfrescato 80 g di lievito madre aggiungendo metà dose di acqua e uguale quantità di farina. Poichè rinfresco sempre con farina 0, ho aggiunto metà di questa farina e metà di farina manitoba che ho poi utilizzato per l'impasto. Ho lasciato riposare il lievito per 2 ore a temperatura ambiente coperto da pellicola per poi procedere alla preparazione vera e propria.

  • 160 g di lievito madre
  • 350 g di farina manitoba
  • buccia grattugiata di un limone non trattato
  • 2 uova intere
  • vaniglia in bacca 
  • 40 g di zucchero
  • 100 ml di latte
  • 1 pizzico di sale

per guarnire

  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di latte
  • granella di zucchero

Nella planetaria mettete il lievito madre ed il latte e fateli amalgamare. Aggiungete le uova, la vaniglia e lo zucchero e continuate ad amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete la farina manitoba ed il sale e fate impastare a velocità media fino a che l'impasto si stacca dai bordi e diventa liscio ed omogeneo (a me ha impastato per 10 minuti). 

Formate con l'impasto 9 palline di circa 90 grammi ognuna. Dividete ognuna di queste in tre pezzetti da cui formerete dei filoncini con le mani che andrete ad unire creando una treccia. Adagiate su una teglia. Se avete un tappetino microforato mettetelo sulla teglia e disponete le briochine su di essa distanziandole di qualche centimetro. Se non avete il tappetino disponete un foglio di carta da forno sulla placca e disponete le briochine su di essa distanziandole di qualche centimetro.

received_10154380439007683_crop_540x700

Lasciate lievitare per tutta la notte o comunque per almeno 9 ore. Trascorse queste ore mettete un tuorlo in una ciotolina e mischiatelo con il latte. Spennellatelo su tutte le briochine ed aggiungete della granella di zucchero.

received_10154382523507683-540x906

Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi in modalità ventilata e cuocete per 25 minuti. Controllate sempre la cottura che può variare a seconda del vostro forno.

 

 

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post