Ciambella morbidissima con uova di Pasqua e caffè

21 Aprile 2020lericettediluci2015
Ciambella

Buongiorno a tutti!!!!! Oggi, nonostante la pioggia e il cielo grigio, mi sono svegliata di buonumore e ho quindi deciso di condividere con voi la ricetta di questa ciambella preparata qualche giorno fa.

Quest’anno a Pasqua mi è arrivato un buonissimo uovo di Pasqua al cioccolato al latte. Adoro il cioccolato al latte mentre non amo per niente quello fondente. Ogni volta che vado a cena da mia mamma, a fine cena, mi propongono un pezzettino di cioccolato extra fondente nero…dicono che fa bene!! Io non lo mangio mai perchè il cioccolato fondente mi lascia una brutta sensazione alla bocca. Riesco a mangiare solo nel tortino dal cuore caldo e qualche volta il Pocket coffee.

Ho invece una vera e propria passione per il cioccolato al latte. Pur non essendo un’amante dei dolci al cioccolato al latte proprio non riesco a resistere. E così, complice l’uovo enorme arrivato a Pasqua e la quarantena, dal giorno di Pasqua mi ritrovo a pizzicare nella carta blu piccoli pezzetti di cioccolato e  a ritrovarmi la sera piena di sensi di colpa.

Sia chiaro, adoro la mia nutrizionista, mi sta veramente simpatica ma vorrei evitare, finita la quarantena, di dovermi ritrovare davanti alla sua scrivania con l’obiettivo di perdere peso. Mi sono bastati i miei mesi di dieta e il regime alimentare che ho iniziato a seguire da allora che mi ha permesso di tenere perfettamente il peso.

Ho deciso quindi di concedermi qualcosa di dolce nei miei giorni di sgarro. Ma per farlo vi renderete conto che dovevo eliminare l’uovo di Pasqua che mi guardava dal tavolo del salone. L’ho trasformato in una ciambella morbidissima e così, durante il weekend appena trascorso, mi sono concessa il mio sgarro sotto forma di ciambella!!!!!! Sono furba, eh?????

Vi lascio a questa ricetta!!!! Immagino che alcune di voi abbiamo ancora residui di uova di Pasqua!!!! Che aspettate…concedetevi il vostro sgarro dolce!!!!!!

Ingredienti per una ciambella dal bordo alto di 20 cm di diametro
2 uova intere
60 g di zucchero di canna
(se non lo avete potete usare anche quello bianco)
70 ml di olio di semi
1 vasetto di yogurt greco (170 grammi)
1 bustina di lievito per dolci
aroma di vaniglia
un pizzico di sale fino
160 g di farina 00
100 ml di latte
1 tazzina di caffè (20 ml)
150 g di cioccolato al latte
(del mio uovo di Pasqua, potete naturalmente utilizzare qualsiasi cioccolato)

Prendete due ciotole. Una più grande e una più piccola. In quella più piccola mettete gli albumi. Non li montate subito. Lo farete all’ultimo momento, prima di unire i due composti.

Nell’altra ciotola, quella più grande, mettete i tuorli e lo zucchero e iniziate a montare con il frullino elettrico fino ad ottenere un composto spumoso. Ci vorranno almeno cinque minuti.

Quando il composto risulterà spumoso, aggiungete lo yogurt e l’olio di semi e continuate a lavorare con il frullino elettrico. Pesate la farina e uniteci il lievito per dolci. Unitelo al composto di uova piano piano setacciandolo prima di unirlo al composto. A metà farina aggiungete il latte e continuate a lavorare. Unite tutta la farina e mescolate.

A questo punto aggiungete il caffè e l’aroma di vaniglia.

Prendete l’uovo di cioccolato. Tenete da parte dei pezzetti per la superficie della ciambella che taglierete in modo irregolare e di grandezze diverse. Vi basteranno circa 30 grammi. Sminuzzate la restante parte con un coltello o con un mixer stando attendi a non ridurlo in polvere ma a sminuzzarlo piccolo piccolo.

Aggiungete il cioccolato al composto.

A questo punto ungete ed infarinate lo stampo e preriscaldate il forno a 160 gradi in modalità ventilato.

Aggiungete un pizzico di sale fino agli albumi e montateli a neve ferma. Quando avrete ottenuto la consistenza ferma, aggiungete gli albumi al composto e mescolate con un cucchiaio di legno. Lavorate piano piano per non far sgonfiare gli albumi.

Trasferite il composto nello stampo ed aggiungete sulla superficie della ciambella in modo irregolare.

Cuocete in forno per circa 50 minuti.

Controllate dopo 40 minuti (non aprite il forno prima!!!). Se avete usato uno stampo da ciambellone più alto i tempi di cottura potranno essere anche di un’ora. Regolatevi in base al vostro stampo e fate la prova stecchino.

Considerate che lo stecchino sarà comunque inumidito dal cioccolato presente nella ciambella ma non ci sarà traccia di impasto quando sarà cotto.

CLICCA QUI per vedere i miei altri dolci!!!

Se avete dubbi o domande scrivetemi pure sulla chat di Instagram!!!

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email
Contenuti nascondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post