Ovis mollis

2 ottobre 2018lericettediluci2015
Blog post

Benvenuto ottobre!! 

Questa mattina mi sono svegliata senza il solito sole che invade la mia casa. Il cielo era grigio e minacciava pioggia. Ma che aria….adoro questo periodo dell'anno perchè l'aria è frizzante , perchè finalmente smetto di sudare e posso andare in giro con il mio amato giubbino di jeans, perchè la sera sul divano mi coccolo con la copertina, perchè posso dormire abbracciata al mio amore senza sudare e…perchè riaccendo il forno!!!! 

Devo dire che il mio forno non va mai totalmente in vacanza, neanche in estate, ma scuramente lavora molto di meno perchè dalle mie parti il caldo si fa sentire e anche per tanto, troppo tempo. Con l'arrivo dell'autunno invece la sua attività riprende a pieno regime. Amo infornare, impastare, ma soprattutto amo l'atmosfera che si crea quando il forno è acceso. Non so se per qualcuno di voi è la stessa cosa o se è solo una sensazione dettata dai miei ricordi e dal mio vissuto.

Sin da bambina la cucina ed il forno sono stati protagonisti. A casa di mia mamma la cucina è sempre stato il cuore della casa, il luogo dove trascorrevo la maggior parte del tempo insieme a mia mamma, alla nonna e alle zie. La mia è una famiglia che trascorre un sacco di tempo insieme e, ancora oggi, i ritrovi pomeridiani con le mie cugine, zie e con mia mamma avvengono in cucina con una macchinetta del caffè sempre accesa sul fuoco.

Da bambina ricordo la nonna Elena che montava l'albume a neve a mano in una ciotola ampia ed arancione, mentre mia mamma lavorava i rossi con lo zucchero..era sempre così, ogni compleanno, perchè la torta di compleanno era sempre preparata in casa ed ancora oggi, se chiudo gli occhi, riesco a rivivere quella scena. Sarà per questo che, ogni volta che accendo il forno, mi sento serena e felice. 

Negli ultimi anni ho scoperto i biscotti!!! Mi spiego meglio…i biscotti li conosco da sempre ma da qualche anno ho scoperto il potere e il gusto dei biscotti fatti in casa. Negli anni passati ne ho preparati tantissimi con mia cognata per la festa di San Nicolò, lo scorso Natale ho partecipato persino ad uno scambio di biscotti con altre amiche food blogger; scoprendo ogni volta una ricetta che non conoscevo e, biscotto dopo biscotto, ho scoperto che prepararli mi rilassa….a parte una volta che mi è volata una teglia intera sul pavimento ma quella è un'altra storia… 🙂

La ricetta di oggi è quella degli ovis mollis…non li avevo mai provati. Poi la mia amica Valentina un giorno mi ha raccontato di averli fatti, seguendo la ricetta di Fausta e di essersene innamorata e così….non ho resistito!!!!!!! Oltre il sapore gustosissimo la cosa che mi ha fatto innamorare di questi biscotti è la consistenza e la friabilità!!!!!! Provateli perchè ve ne innamorerete!!!!! Io non ho avuto dubbi a farlo perchè il suggerimento veniva da Vale di cui mi fido ciecamente e la ricetta era di Fausta che mi fa innamorare ogni volta che pubblica una ricetta!!!!! 

Ingredienti

100 grammi di Farina tipo 00
100 grammi di Burro ammorbidito
50 grammi di Fecola di Patate
la buccia di un Limone
3 Tuorli sodi
50 grammi di Zucchero a velo
1 pizzichino di Sale fino
Confettura di Albicocche 

Passate a setaccio fitto i tuorli sodi. Lavorate tutti gli ingredienti, ad eccezione della confettura, in modo da formare un impasto omogeneo e senza grumi. Formate delle palline grosse come una piccola noce.

Con un dito o col manico di un mestolo di legno, praticate un buco al centro di ogni pallina e ponete in frigo per non meno di un’ora.

Scaldate il forno; riempite il foro degli ovis con un po’ di confettura e metteteli in una teglia foderata con carta da  forno o stagnola, non troppo vicini tra loro poiché il calore li farà leggermente allargare.

Infornate a 180 gradi per 15 minuti circa. Sfornare e lasciar raffreddare senza toccare i biscotti che, da freddi, acquistano la loro speciale consistenza.

 

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post