Melanzane alla scapece

29 aprile 2018lericettediluci2015
Blog post

Sono ufficialmente entrata in modalità Primavera-Estate 2018. Nel mio abbigliamento sono comparse maglie colorate, ballerine e pantaloni stile Capri di vari colori. Questo è il periodo dell'anno che preferisco in assoluto. Lo chiamo il "periodo del giubbotto jeans". Perchè? Perchè lo adoro e in questo periodo, andando sempre in vespa, diventa il mio migliore amico perchè ti da il calore giusto soprattutto di sera quando l'arietta fresca ti accarezza il volto.

Anche il mio palato è entrato in modalità "calda" e ho iniziato a cucinare cose per lo più fresche e leggere (….voglio tralasciare il problema prova costume e la voglia di perdere qualche chilo che ho in parte superato perchè ho già sfoggiato il mio costume nuovo andando al mare lo scorso 25 aprile…ma ci stolavorando ). 

La scorsa settimana. mentre facevo la spesa dal mio fruttivendolo, l'ho vista…la pianta di menta! Dovete sapere che ho una passione per la menta, mi piace molto e la uso spesso. Non potendo per ragioni di linea prepararmi un Mojito (ahahah…scherzo!!!) mi sono ricordata che la mia amica Valentina del blog Profumo di Limoni  mi aveva parlato di una meravigliosa ricetta, quella delle melanzane alla scapece, scoperta sul blog di Teresa de Masi, Scatti Golosi.

Valentina l'ha fatta e rifatta varie volte e me ne ha parlato talmente tante volte che tra l'acquisto della pianta di menta e la prepazione di questa ricetta sono trascorse solo un paio di ore. Inoltre ricordo che mia madre in passato la preparava spesso, senza menta. Quando le ho parlato di queste melanzane mi ha detto che, a suo tempo, aveva preso la ricetta "da internet"….chissà che nn fosse proprio la stessa!!!!!

Che dire della ricetta: ottima, gustosa, semplice e comodissima. 

Melanzane alla scapece_

Ingredienti
Melanzane di tipo lungo
Aceto di vino rosso
Olio extravergine di Oliva
Sale fino
1 spicchio di Aglio
1 mazzetto di Menta fresca

Lavate le melanzane sotto acqua corrente, sbucherellatele con i rebbi di una forchetta  tutto intorno e in maniera uniforme, non lesinando coi buchini. Questi servono a far cuocere bene le melanzane all’interno e a tirare fuori l’acqua in eccesso.

Ponetele su una teglia rivestita di carta forno e cuocetele a 150°C in forno preriscaldato in modalità statica per almeno un’ora. A seconda della dimensione delle melanzane io le cuocio anche un’ora e un quarto… fate voi!

Lasciatele raffreddare, o meglio intiepidire, in forno a sportello aperto, fino a che siano lavorabili con le mani.

Tagliate via la testa e spellatele.

Riducetele poi prima in listarelle e poi sfilacciatele grossolanamente con le mani.

Se dovessero essere troppo bagnate, strizzatele delicatamente, usando i palmi delle mani come due presse, non maltrattandole insomma.

Conditele in una ciotola con aglio a fettine, aceto di vino rosso, poco olio extravergine di Oliva, molta menta fresca e sale fino, e lasciatele riposare almeno due ore, meglio se un giorno intero, in frigorifero.

NOTE

Procedimento ed ingredienti sono completamente tratti dal blog di Valentina che li ha tratti dal blog dell’autrice, Teresa de Masi.

La ricetta tradizionale campana, così come una cugina calabrese, prevederebbe la bollitura delle melanzane, mentre la cottura in forno, è come vi dicevo, una genialata di Teresa.

Gli ingredienti volutamente non riportano le quantità che, come in molte ricette salate, si quantificano “a sentimento“.

I tempi di preparazione non includono le ore di riposo necessarie affinché le melanzane prendano il gusto perfetto!

Melanzane alla scapece con menta

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post