Focaccia di patate

21 settembre 2016lericettediluci2015

La Focaccia è in assoluto una di quelle preparazioni che cucino più spesso. A casa mia il sabato dopo pranzo è un rito preparare l'impasto per poi avvolgerlo in un canovaccio e in una coperta per farlo crescere senza "fargli prendere freddo". Dopodichè lascio l'impasto a lievitare per circa 3 ore per poi stenderlo nella teglia, lo condisco e lo lascio lievitare ancora per 1 ore per poi finalmente infornarlo e inebriarmi del meraviglioso profumo che si diffonde in casa.

Questa volta ho deciso di preparare la focaccia con le patate nell'impasto. Avrete sicuramente sentito parlare o assaggiato la focaccia pugliese, morbidissima e gustosissima con i pomodorini affondati nel morbido impasto. In Puglia ogni zona ha la sua focaccia, alcune zone con i soli pomodorini, altre con l'aggiunta delle olive, altre ancora semplicemente bianca con olio e sale.

Io amo questo impasto perchè è morbidissimo, saporito e si mantiene soffice anche il giorno dopo.

La ricetta di questo impasto viene da uno dei testi di cucina napoletana più famosi, "la cucina napoletana" di Jeanne Carola Francesconi. La sua ricetta non specifica la quantità di acqua da utilizzare ma invita ad utilizzarne quanto basta ad ottenere un impasto morbido. Io mi sono permessa di indicarne la quantità che ho utilizzato io. Per quanto riguarda la farina nella ricetta non è specificata la tipologia (io utilizzo la manitoba ma potete anche usare la farina 00). 

Con questa ricetta partecipo alla Giornata Nazionale della Focaccia di Patate per il Calendario Italiano del cibo. Leggete l'interessantissimo articolo dell'Ambasciatrice Antonella Vergari del Blog Nocemoscata

Focaccia di patate

Ingredienti per una focaccia rotonda (teglia da 26 cm di diametro)
per l'impasto
90 g di patate
300 g di farina manitoba
1/2 cubetto di lievito di birra
1 bicchiere di acqua
sale

per condire la Focaccia
16 pomodorini ciliegini
olio evo
origano
sale

Lessate le patate. Io per velocizzare la cottura pulisco le patate e le cuocio già tagliate a cubetti avendo cura di colarle bene una volta cotte. Sciacciate le patate quando sono ancora calde e fatele raffreddare.

In una planetaria mettere le patate, la farina ed il sale. Impasstate il tutto. Aggiungete il lievito di birra precedentemente sciolto in un bicchiere di acqua. Unitelo agli altri ingredienti e lavorate fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.

Lavorate fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso. Se notate che l'impasto è ancora leggermente appiccicoso aggiungete un pugnetto di farina. Mettete l'impasto a crescere in un luogo caldo coperto da uno strofinaccio pulito e una coperta e lasciatelo crescere per circa 1 ora e mezza. Trascorso questo tempo l'impasto risulterà raddoppiato.

Prendete una teglia e, con l'aiuto di un pennello, ungetela per bene. (mi raccomando di passare l'olio anche su tutto il bordo perchè l'impasto continuerà a crescere.

Stendete la pasta nella teglia. Io non utilizzo neanche il mattarello perchè l'impasto è talmente morbido che vi risulterà facile stenderlo con  le mani.

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.

Posizionate i pomodorini sulla pizza spingendoli verso l'interno dell'impasto. Salateli, conditeli con olio (non molto, un filino sparso che poi andrete magari a distribuire bene su tutta la pizza con l'aiuto di un pennello). Infine spolverate con origano.

focaccia

Lasciate crescere ancora per un'ora. Ovviamente questo è un consiglio ma, essendo già cresciuta tanto potere anche infornarla subito. Io la lascio crescere ancora perchè mi piace che continui a crescere amalgamandosi ai pomodorini.

Infornate a 200° in forno ventilato preriscaldato per 15 minuti circa (i tempi dipendono sempre dal proprio forno quindi controllate e, se ritenete, fatela cuocere piu' tempo.

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post