Pomodorini, aglio e origano: la mia pizza preferita

14 Giugno 2016lericettediluci2015

La vincitrice della sfida di maggio dell’MTChallenge è stata Antonietta Golino del Blog La Trappola Golosa con la sua Caprese Cheesecake .

A Lei quindi è toccato proporre il tema della sfida n° 58 del mese di giugno e la sua scelta è stata la PIZZA! Nel suo articolo contenente i dettagli di questa sfida, Antonietta ha proposto tre tipi di impasti diversi. Ho escluso il terzo impasto subito perché non utilizzo il lievito madre e ho deciso di partecipare alla mia prima sfida in MTChallenge con i primi due impasti.

pizza

Inizialmente ero incerta se partecipare con una o due proposte ma poi, dopo aver portato a termine la mia prima pizza napoletana al piatto fatta in casa, alle 22.30 di sabato sera ho deciso di provare a preparare anche il secondo impasto e, nonostante il divano mi avesse già accolto, l’adrenalina ha avuto il sopravvento e mi sono destata dal mio cantuccio per impastare così da essere precisa nei tempi indicati da Antonietta per riuscire ad infornare in tempo l’indomani e poter fotografare con la luce naturale.

Ringrazio di nuovo la mia istruttrice perché impastare a mano per la seconda volta in un giorno non può essere solo un miracolo; l'ho benedetta svariate volte tra le 22.30 e le 22.50 mentre impastavo pensando ai pesetti che ho sempre odiato e sorridendo tra me e me pensando che Lei ci allena per farci arrivare più belle alla prova costume…io invece uso l'allenamento per impastare la pizza…ma si sa che alcune foodblogger sono un po fuori di testa!!! …mio marito me lo ripete ogni giorno… 🙂

Stremata e stanca ho messo l’impasto in frigo, dopo averlo fatto riposare un'oretta, e sono andata a nanna. Il mattino dopo era bello liscio e umido al punto giusto per proseguire nella lievitazione all'esterno del frigo.

Il risultato di questo impasto con la lievitazione in frigo mi ha soddisfatto moltissimo. L’impasto è  risultato morbido e setoso e, una volta steso in teglia ho iniziato a vedere anche delle belle bolle  che mi hanno reso felice come se avessi ricevuto un bellissimo regalo!
Per la farcitura ho scelto di nuovo ingredienti semplici e "classici "..pomodorini, aglio e origano che sono tra i miei preferiti.

Vi lascio alla ricetta della "Pomodorini, aglio e origano: la mia pizza preferita" con cui partecipo alla sfida n°58 di MTChallenge.

pizza marinara a metĂ 

pizza marinara per mtc

Pizza in teglia con metodo diretto con maturazione in frigo

Idratazione 65%

Consistenza:  morbida
diametro stampo 30 cm 

Ingredienti per 2 pizze

450 g di farina W240/260 (ho utilizzato "le farine magiche" di Lo Conte)

290 ml di acqua oligominerale

12 g di sale

1 g di lievito di birra

Per la farcitura

12 pomodorini Piccadilly (la quantità può variare in base alla grandezza dei pomodorini, considerate cheho tagliato ogni pomodorini dal lato lungo in 4 fettine)

4 spicchi di aglio

Sale fino

Origano

Olio extra vergine di oliva

  • Setacciate la farina, mettetela in una ciotola ed aggiungete il lievito che avrete sciolto in una tazzina di acqua prelevata dal totale della ricetta.
  • Aggiungete il sale ed il resto dell’acqua ed iniziate a lavorare per incorporare tutta la farina.
  • Non appena avete incorporato tutta la farina (io ci ho impiegato circa 7 minuti), trasferite l’impasto su un piano di lavoro e lavorate l’impasto ripiegandolo su se stesso e lavorandolo per altri 10/15 minuti.

secondo impasto prima della lievitazione

  • A questo punto l’impasto risulterà liscio e sarà pronto per essere trasferito in una ciotola ricoperta poi di pellicola.
  • Lasciate riposare l’impasto fuori dal frigo per 1 ora e poi mettetelo in frigo.
  • Tenetelo in frigo per 10 ore (questo è il tempo in cui l’ho lasciato io e mi è sembrato giusto)
  • Trascorso questo tempo toglietelo dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente per 2 ore almeno. Il mio è stato fuori nella ciotola per tre ore.
  • A questo punto mettete l’impasto su un piano di lavoro e dividetelo in due. Stendetelo con le mani allargandolo dal centro verso il bordo. Non appena la circonferenza sarà quella della teglia, sollevate l’impasto con le mani e poggiatelo sugli avambracci per poi trasferirlo nella teglia che avrete precedentemente oleato.
  • Lasciate lievitare la pizza nella teglia in forno spento per 2 ore. Trascorso questo tempo il vostro impasto dovrebbe aver prodotto delle bolle.

pizza in teglia pizza in teglia

bolle

  • Togliete le teglie dal forno e preriscaldate il forno, in modalità statica per 15 minuti.
  • Condite la pizza partendo dal centro e procedendo in senso circolare a porre le fettine di pomodoro. Aggiungere l’origano e un filino di olio su tutte le file dei pomodorini. Tagliate l’aglio in fettine sottili e distribuitelo su tutta la pizza.
  • Infornate sul ripiano centrale del forno per 20 minuti. Trascorso questo tempo controllate il livello di cottura e, se necessario, cuocete per qualche altro minuto cambiando il livello del ripiano del forno in basso, se è bianca sotto e in alto, se è bianca sopra. Personalmente ho alzato di un ripiano e l’ho fatta cuocere per 3 minuti in piu per farla colorare ancora un po’.

taglio pizza

pomodorini fetta

pizza pomodorini aglio e origano

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post