Polpette (della Nonna Lilia) del Martedì Grasso

6 febbraio 2018lericettediluci2015
Blog post

Come vi ho già raccontato nel post sulla Tartiflette, questo mese la mia amica Sara ha vinto The Recipe-tionist, meraviglioso gioco ideato da Flavia del Blog Cuoci Cuci e Dici.

Conosco molto bene il blog di Sara, così come quasi tutte le ricette che ha preparato negli ultimi tre anni, da quando ci "frequentiamo" assiduamente anche se, ahimè, da lontano.

the recipe tionist


Mentre per la Tartiflette è stato amore a prima vista perchè mi evocava dei ricordi particolarmente cari, per la seconda ricetta che ho scelto di preparare è stato un percorso un pò diverso. Avevo deciso che, per l'occasione, mi sarei letta tutto il Blog di Sara e così, complice il suo menù laterale in ordine di mese, ho iniziato dalla prima ricetta che aveva pubblicato…e sono veramente tante e tutte belle belle!!! Me le sono lette quasi tutte perchè volevo preparare una ricetta che Sara aveva cucinato quando non ci conoscevamo ancora. Poi, ad un certo punto, leggendo leggendo ho notato la ricetta delle polpette e la data in cui era stata pubblicata e……OOOHHHHHHHHHHHHH!!!! 

Il 15 febbraio è il giorno in cui, tre anni fa, ho aperto il mio blog!!! Così mentre io litigavo con dominio e wordpress cercando di creare il mio "cantuccio", Sara preparava le "Polpette (della Nonna Lilia) del Martedì Grasso". Sono una malata di polpette. Potete facilmente constatarlo se cercate la parola polpette nel "cerca" del mio blog. Le adoro, le preparerei in tutti i modi e sono sempre curiosa di scoprire come le preparano in altre famiglie e in altri luoghi. 

Non ho quindi avuto dubbi anche percè so quanto per Sara questa sia una ricetta del cuore, la ricetta della sua nonna…quella che ci trasporta in dolci pensieri ogni volta che la prepariamo…ognuno di noi ha la sua e ho scoperto, proprio in questa occasione, che le nostre nonne amavano questa preparazione al punto da riuscire anche incosciamente a trasferirla a noi!!! Sono molto contenta, oltre che entusiasta di averle preparate perchè, vi assicuro, sono buonissime!!!! Sono contenta perchè, attraverso questo gioco, si scopre sempre tanto anche delle persone che già conosci….

Vi lascio quindi a queste polpette !!!! Grazie Sara e grazie anche alla Nonna Lilia 🙂

Polpette della nonna Lilia

INGREDIENTI (per circa 35 polpette)
½ litro di brodo di carne
2 fette di pane raffermo
20 gr. di prezzemolo
5 spicchi d’aglio
la scorza di 1 limone
600 gr. di magro macinato
4 uova
100 gr. di parmigiano grattugiato
½ noce moscata grattugiata
sale
pan grattato
olio per friggere

PREPARAZIONE
Preparate circa ½ litro di brodo di carne e fateci cuocere le fette di pane per 5 minuti, finchè non diventeranno pappa (il brodo se lo bevono quasi tutto loro! :D). Preparate un battuto fine con il prezzemolo, l’aglio e la scorza di limone. In una ciotola capiente, mescolate la carne macinata con le uova, il parmigiano grattugiato, la noce moscata ed un pizzico di sale, quindi aggiungetevi anche il battuto ed il pane, mescolate bene il tutto e fate riposare in frigo per almeno mezz’ora. Una volta trascorso il tempo di posa, preparate con il composto delle palline tonde non troppo grandi, passatele bene nel pangrattato ed infine friggetele in olio già bollente. Se il composto dovesse risultare troppo morbido, mescolatevi un cucchiaio di pan grattato per renderlo più sodo.

Polpette di carne con buccia di limone

Se ti piace il mio blog e le mie foto, seguimi anche su Instagram e Facebook.

 

Commenta con Facebook
Print Friendly

5 Comments

  • Elisa Baker(Flavia)

    9 febbraio 2018 at 12:13

    Beh anche le mie due nonne facevano polette favolose, impossibile ripprodure uguali, mannaggia a me che davo per scontato che avrei tempo per le ricette…vabbeh! Anche secondo me il bello del THE RECIPE-TIONIST sta tutto nell'andare a cercare, scovare e trovare ricette indietro nel tempo, e hai tirato fuori un'altra magnifica ricetta dal blog di Sara. Per di più questo passaggio del  brodo di carne assorbito dal pane deve dare un sapore alle polpette incredibile. Brava Lucia, brava brava. E buon Martedi Grasso, che manca poco!!

  • sarapixel

    6 febbraio 2018 at 13:26

    È stato il destino davvero! ❤

    Ah ecco che mi sono scordata di dirti: sei partita dall'inizio a leggere il mio blog… Ma sei proprio matta te! Davvero un regalo immenso Lucy, più ci penso e più sono felice Bacioni ❤

    1. lericettediluci2015

      6 febbraio 2018 at 15:09

      ahahahahah…si ma se consideri che quelle pubblicate negli ultimi tre anni le conosco tutte…mi sono dovuta leggere solo sette anni!!! ahhahahaah

  • Sarapixel

    6 febbraio 2018 at 12:45

    Lucy, io sono senza parole e davvero non so da dove iniziare. Il caso è proprio buffo… Tu smanettavi per affacciarti sul web mentre io impastavo e friggevo, e poi tre anni dopo, quasi nello stesso momento, ti sei messa a fare quello che io facevo esattamente 3 anni fa… Le polpette della mia adorata nonna! Mi conosci bene ormai e sai che le ricette di famiglia per me si contano sulle dita di una mano (forse due, ma non ci giurerei), ed è anche per questo che queste polpette sono per me speciali, un appuntamento che ogni anno non manco di onorare (quest'anno martedì grasso è tra una settimana, il 13, e le rifarò ovviamente!)… Nel mio caso è proprio come dici tu: una ricetta che mia nonna mi ha tramandato inconsciamente, perchè come di sicuro avrai letto, quando è morta io avevo solo 14 anni (ormai quasi 20 anni fa) e decisamente poco interesse per la cucina! E oltre a tutto ciò, sono decisamente polpette addicted come te, quindi non hai idea della sorpresa che mi hai fatto! Grazie tesoro ❤

    1. lericettediluci2015

      6 febbraio 2018 at 13:14

      Tesoro, tu non sai come sono felice di questo! So benissimo, perchè ne abbiamo parlato tante volte, che non hai molte ricette di famiglia. Il caso ha voluto che fossi prima colpita dalla parola “polpette” perchè quando le vedo DEVO provarle, poi ho letto la tua storia e mi sono sciolta e poi ho notato che l’avevi pubblicata proprio quando il mio piccolo blog nasceva….insomma, è stato il destino…non potevo non farle..e comunque dal tuo riscontro si sente quanto ci tieni a questa ricetta e quanto ormai sia tua. 🙂 Un bacio forte forte

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post