canederli alla barbabietola rossa
Primi piatti

Canederli di barbabietola rossa

Esattamente un anno fa mio marito è stato per motivi familiari per due giorni in Alto Adige dai parenti. Sono stati due giorni interminabili e come al solito abbiamo trascorso parte del suo soggiorno a scambiarci messaggi Whattsapp. Tra i tanti bacini e "mi manchi", "torna presto" , ricordo una foto in particolare mentre pranzava in un tipico ristorante della zona: Canederli di Barbabietola rossa con gorgonzola

canederli crudiGli occhi mi sono usciti dalle orbite. Prima di tutto il colore…nonostante in inverno mi trasformo nella "donna in nero", adoro i colori e il rosa è il mio colore…Lo amo in tutte le sfumature; oltre a questo da qualche anno ho scoperto il gorgonzola. Per troppo tempo non ho avuto il coraggio di assaggiarlo e non ne conoscevo quindi il sapore…poi l'ho scoperto e da allora ne sono diventata dipendente!

In questo periodo poi sono andata letteralmente in fissa. Prendo sempre in giro mio marito perchè se in dispensa non ha almeno tre confezioni di tonno non è tranquillo. Mi è successa la stessa cosa con il gorgonzola e ne ho acquistato svariate confezioni con l'idea di pubblicare varie ricette che lo contengono. Può testimoniare Valentina con la quale in questo periodo ci siamo trovate spesso a chiacchierare di ricette da voler cucinare e sto Gorgonzola spuntava sempre fuori. "Vale, ma perchè non ci metti un pò di gorgonzola" è diventato il nostro nuovo slogan. Anche il Suo frigorifero è stato invaso ultimemamente  per cui vi consiglio, se amate il Gorgonzola, di sintonizzarvi anche sul suo blog perchè di spunti ne avrete tanti. Se riusciamo a cucinare tutte le ricette immaginate, chiamano noi due al posto di Cannavacciuolo alla prossima campagna pubblicitaria. La chiameranno "Totò, Peppino e il Gorgonzola". 

Poi complice un bicchiere di vino, una cena a base di gnocchi, un'altra ricetta da preparare, ne è rimasta una vaschetta.

Tra i vari abbinamenti che la mia mente ha cucinato in preda alla fissa da gorgonzola, quella foto mi ritornava continuamente in mente e cosi ho deciso di partire proprio da lì. Adoro i canederli in tutti i modi in cui si possono preparare e vi consiglio di provarli se non li conoscete.  Se poi avete qualche giorno di vacanza fatevi un salto in quelle zone dove potrete fare un vero e proprio canederlo tour e degustarli nelle varie malghe godendo del meraviglioso paesaggio che queste zone ti offrono.

Vi lascio alla ricetta

canederli

Ingredienti per 20 canederli
(per sei persone)

200 g di barbabietola rossa lessata
100 g di cipolla tagliata finemente
250 g di pane raffermo o pane per canederli
40 g di burro
4 uova
100 g di gorgonzola
40 g di farina
erba cipollina
sale fino

per la crema
100 g di gorgonzola
40 g di parmigiano grattugiato
200 ml di panna da cucina
sale fino
erba cipollina

knoedelTagliate il pane a dadini. 
In una padella appassite le cipolle tagliate a dadini nel burro per poi unirli al pane.
Sbucciate le barbabietole, tagliatele a pezzi e frullatele insieme alle uova.
Aggiungetele al pane con il formaggio.
Aggiungete la farina, il sale e l'erba cipollina e mescolare bene tutti gli ingredienti fino a quando saranno ben amalgamati.
Fate riposare il composto per 15 minuti.
Nel frattempo mettere a bollire una pentola di acqua. Salatela ed aggiungeteci qualche pezzo di barbabietola o di succo di modo d colorare l'acqua e far tenere di più il colore al canederlo in cottura.
Formate delle palle ognuna di circa 50 grammi e cuocete per 15 minuti.

Nel frattempo preparate la crema.In un pentolino dal bordo alto mettete la panna e fatela bollire. Al bollore aggiungete il gorgonzola a pezzetti, il parmigiano, un pizzico di sale e dell'erba cipollina sminuzzata finemente. Mescolate a fiamma bassa fino a che il gorgonzola si sarà totalmente sciolto.

Servite i canederli con la crema.

Consiglio: in cottura i canederli perderanno parte del loro vivace colore. Per evitare però che lo perdano troppo , su sugerimento della mia amica Valentina del Blog "Profumo di Limoni" ho aggiunto un pò di liquido o un pezzo di barbabietola nell'acqua di cottura. Vi consiglio anche di colarli subito una volta cotti.

Canederli di barbabietola rossa e gorgonzola

Per la ricetta mi sono come al solito affidata al mio manuale di cucina delle Dolomiti preferito, la mia fonte di ispirazione è cioè "Cucinare nelle Dolomiti. Le migliori ricette dal cuore delle Alpi" di Heinrich Gasteiger (Autore), Gerhard Wieser, Athesia Editore che non mi stancherò mai di consigliare a tutti gli amanti di questa cucina.

Commenta con Facebook
Print Friendly
Condividi:

2 Comment

  1. Probabilmente il ristorante cui ti riferisci si trova ad Ortisei. Li ho mangiati svariate volte quei canederli e, confermo, sono ottimi. E tu sei stata molto brava a replicarli, anche se è praticamente impossibile rifarli con quello stesso colore rosso acceso completamente nascosto dalla crema densa di gorgonzola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *