Gnocchi alla romana

14 Maggio 2020lericettediluci2015
gnocchi alla romana

Alzi la mano chi non ama un bel piatto di Amatriciana; chi non brama una cacio e pepe accompagnata da un bell’abbacchio! Io da circa sei mesi pensavo agli Gnocchi alla Romana.

Adoro la cucina romana e tutti i piatti tipici di questa splendida città. Certo mangiare un piatto della cucina romana direttamente in una fiaschetta a Trastevere è molto meglio oltre che incredibilmente caratteristico. Prendere il digestivo e passeggiare sul Lungotevere oltrepassando uno dei meravigliosi ponti di Roma.

Insomma, viaggiare è meraviglioso e forse in questo momento ancor di più ne sentiamo la mancanza. Siamo animali sociali e il fatto di non poter interagire con l’ “altro” ci fa star male e ci fa sentire strani. Personalmente adoro viaggiare e adoro scoprire l’Italia: con i suoi borghi, i paesini arroccati sulle montagne e quelli in riva al mare…la gente che ti accoglie raccontandoti la sua storia e….la cucina tipica, attraverso la quale si scoprono molte più cose di quante potremmo immaginare.

Complice la stessa passione per i piatti regionali, insieme ad un gruppo di amici stiamo partecipando ad una bellissima iniziativa che si chiama “Cucina La Regione”: si svolge tutto su Instagram. Cliccate qui per accedere al mio profilo e cercate l’hashtag #cucinalaregione o #amicidelleregioni !!!

Troverete tutti i piatti che stiamo cucinando. Ogni settimana una Regione diversa..abbiamo iniziato la scorsa settimana con la Campania e questa settimana parliamo del Lazio.Io partecipo con gli Gnocchi alla Romana. Perchè non una cacio e pepe? Perchè non un’amatriciana?

E perchè non gli Gnocchi alla Romana?

Io li adoro….dovete sapere che amo profondamente il semolino….ingrediente che nella mia famiglia non è mai stato tanto usato e amato. Da piccola, proprio perchè lo adoro, mi preparavo il semolino al posto della pastina, condendolo solo con olio e formaggino.

Ho deciso quindi di preparare gli Gnocchi alla Romana perchè li adoro e perchè fanno parte delle ricette della cucina romana tradizionale e antica e di quelle ricette con ingredienti contadini poveri ed è l’esempio di come con pochi e poveri ingredienti si possa creare un piatto che, vi assicuro, è di una bontà unica!!!!

Vi lascio alla ricetta!!!! Se volete ricevere aggiornamenti sui miei nuovi post, seguitemi anche su INSTAGRAM

Ingredienti per 4 persone
(la ricetta originale prevede l’uso del Parmigiano che io ho sostituito con il Pecorino romano)
1 litro di Latte
50 grammi di Burro
1 bustina di Zafferano
250 grammi di Semolino
1 presa di Sale fino
50 grammi di Pecorino grattugiato
2 Tuorli 80 grammi di Burro, per la gratinatura
70 grammi di Pecorino grattugiato, per la gratinatura
rosmarino fresco (non ho trovato la salvia…ma se l’avete usate quella)
Noce Moscata

Versate il latte in una pentola e portate ad ebollizione aggiungendo 50 g di burro, un pizzico di sale e una dose abbondante di noce moscata. Quando il latte avrà preso il bollore versate a pioggia il semolino e mescolate energicamente per pochi minuti, fino a che il composto non si staccherà dalle pareti; a questo punto unite subito i tuorli ed il pecorino grattugiato e mescolate bene.

Quando il composto sarà omogeneo versatelo su una teglia rivestita di carta forno e livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio bagnato (o con le mani se preferite, ma bagnatele spesso) fino ad ottenere uno strato spesso circa 1 cm; fate freddare (se lavorate su di un tagliere potete spostarlo in frigo per un’oretta).

Trascorso questo tempo, ribaltate il composto su di un foglio di carta da forno, e con un coppa pasta dal diametro di 6 centimetri ritagliate i dischetti (bagnate sempre anche il coppa pasta).

Imburrate una pirofila e adagiate i dischetti sovrapponendoli leggermente uno all’altro, formando delle file. Fondete i restanti 80 g di burro e versatelo sugli gnocchi; spolverizzate con il pecorino romano grattugiato ed infornate nel forno già caldo a 200° C per circa 25 minuti in modalità statica, fino a che la superficie non sarà sufficientemente dorata e gratinata. Servite caldi.

Se vi sono piaciuti i miei Gnocchi alla Romana e volete provare altri Primi Piatti preparati da me cliccate  PRIMI PIATTI

 


Seguimi anche su Instagram

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email
Contenuti nascondi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post