Frittata di riso al parmigiano

5 Febbraio 2020lericettediluci2015

Conosco a memoria “Dirty Dancing”. Potrei recitarlo dall’inizio alla fine senza perdere una frase (..e non mi serve neance il GOBBO!!!). Ve lo possono testimoniare tutte le mie amiche di sempre ed anche le mie cugine Claudia ed Alessia con le quali, da adolescenti, lo vedevamo almeno una volta a settimana per non perdere l’esercizio. Pensate che ho consumato la cassetta del VHS per tutte le volte che l’ho visto…meno male che adesso lo trasmettono spesso e si trova su quasi tutti i canali.
Non è l’unico film che ho guardato centinaia di volte…potrei elencarvene tantissimi…e ognuno è associato a dei ricordi bellissimi di amiche dopo scuola con “pizza&film”; serate tra cugine con pigiama, fonzies e copertina; weekend divano con mio marito che sbraita perchè non li preferisce ma che poi li guarda insieme a me..Santo uomo!!!!

Che ci posso fare, sono un’inguaribile romantica. Mi commuovo sempre, qualche volta anche fino a singhiozzare, e mi piace vedere trionfare l’amore!!!

Di ognuno di questi film mi è rimasto impresso nella mente qualche particolare:
– La scena del Cocomero di “Dirty Dancing”…una scena talmente ridicola che però fa sempre ridere.. anche perchè Lui la nota nonostante il suo vestitino misero e il suo fardello…SE NON E’AMORE QUESTO!
– In “Come farsi lasciare in dieci giorni”, a parte Lui che proprio non puoi dimenticartelo, la scena di lei che va a casa di Lui durante il poker con gli amici penso sia una delle più divertenti mai viste!
– E vogliamo parlare di Bridget Jones che canta a squarciagola con il pigiama con i pinguini e di Mark Darcy con il pullover con la renna???

Se vi vengono in mente altre scene scrivetemele.

Recentemente ho rivisto per la decima volta “Se Scappi ti Sposo”.
Vi premetto che per me Julia Roberts e Richard Gere sono “Pretty Woman”, la coppia che mi ha fatto sognare in assoluto, seconda solo a “Nessuno può mettere Baby in un angolo!!!”
“Se scappi ti sposo” non è nella mia top ten ma, ultimamente, facendo zapping mi sono ritrovata alla scena in cui Lei, dopo essere scappata anche dal matrimonio con Richard Gere, decide di riappropriarsi di se stessa e di scoprire finalmente come le piacciono le uova.

Qui si potrebbe aprire una dissertazione sulla coppia, sull’individualità da conservare proprio per il bene di entrambi, della necessità di avere sempre delle idee proprie…
Io invece voglio solo dirvi COME MI PIACCIONO LE UOVA!!!!

Quando vado in vacanza e soggiorno in hotel am mangiarle scrambled al mattino insieme al bacon o pancetta; sodo mi piace solo nell’insalata di riso e sul Casatiello; mentre il modo di mangiare le uova che preferisco in assoluto, in tutti i modi, è la FRITTATA.

Partiamo dal fatto che l’odore che si diffonde quando prepari una frittata è da svenimento; io lo amo. E poi pensateci…quante tipologie di frittata potete preparare…e riflettete anche sul fatto che neanche uno di questi modi è meno buono…anche la semplice frittatina con uovo battuto, parmigiano e un pizzico di sale.

Vi lascio alla ricetta!!!!! Questa volta ho deciso di provare con il riso per poter portare in ufficio il mio pasto completo di primo e secondo tutto in un’unica frittata!!! Potete prepararla anche con la pasta o con le patate. Alla fine della ricetta vi lascio i link a tutte le mie FRITTTATE!!!

Ingredienti per 2 persone
(ho utilizzato una padella 20 cm di diametro)
160 g di riso
1 scalogno
4 cucchiai di olio extra vergine
(1 per la cottura del riso e 2 per cuocerla in padella)
1/2 bicchiere di vino bianco secco
prezzemolo tritato fresco
1 pizzico di sale
acqua bollente o brodo vegetale
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 uova intere

Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua. Salatela e tenetela calda sul fuoco. Vi servirà per la cottura del riso. Io utilizzo l’acqua perchè preferisco non usare il dado. Quando ho del brodo fatto da me utilizzo questo per la cottura del riso. In caso contrario preferisco usare della semplice acqua.

Prendete un tegame e metteteci 1 cucchiaio di olio extra vergine e uno scalogno tagliato a pezzetti. Fate soffriggere per qualche minuto ed aggiungete il riso. Lasciatelo tostare per due minuti per poi aggiungere il vino ed il sale fino. Continuate a mescolare di tanto in tanto per qualche minuto per far evaporare il vino. Procedete con la cottura del riso aggiungendo un pochino di acqua. Continuate la cottura per il tempo indicato sulla confezione, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo dell’acqua man mano fino al raggiungimento della cottura. Considerate che il risotto dovrà risultare ben compatto visto che andrete poi ad aggiungere le uova per preparare la frittata.

A cottura ultimata aggiungete abbondante prezzemolo tritato fresco e parmigiano e mantecate il tutto.

Lasciate raffreddare il riso. Appena freddo (o anche appena tiepido) trasferitelo in una ciotola ed aggiungeteci le uova precedentemente sbattute. Mescolate il tutto fino ad aver amalgamato tutti gli ingredienti.

Prendete una padella di 20 cm di diametro e aggiungete due cucchiai di olio extra vergine. (Muovete la padella di modo che l’olio raggiunga anche i bordi e, se necessario, utilizzate un pennello da cucina per facilitare questa operazione).  Appena l’olio è ben caldo aggiungete il riso e fatelo cuocere per circa 5 minuti a fiamma moderata. Prima di procedere a girarla fate colare l’altro olio pian piano sui bordi della frittata (di modo che il bordo si rafforzi) e cuocete per qualche altro minuto.

Trascorso questo tempo girate la frittata. Fate molta attenzione a questo passaggio. Vi consiglio di utilizzare un piatto piano senza bordi di modo che aderisca perfettamente alla padella. Prendete il piatto e capovolgetelo sulla padella. Con una mano afferrate poi il manico della padella mentre posizionate l’altra mano sopra il piatto di modo da girare contemporaneamente la padella ed il piatto.

Vi ritroverete cosi la frittata sul piatto con la parte già cotta nella parte superiore. Fate scorrere la frittata di nuovo nella padella e continuate la cottura. Nel rigirarla aiutatevi con una forchetta per sistemare il bordo della frittata nella padella qualora ci fosse stata qualche fuoriuscita di riso.

Cuocete per altri cinque minuti. Rigirate ancora una volta la frittata per farla ben colorire e cuocere. Controllate la cottura. I tempi dipendono dal diametro della padella utilizzata. Se usate una padella di 2o cm di diametro come ho fatto io considerate 5 minuti per lato e ripetete l’operazione due volte.

Se provate questa ricetta inviatemi un messaggio in direct sulla mia pagina Instagram e taggatemi nelle story…
sarò felice di condividervi nel mio album in evidenza “Rifatte da Voi”

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

1 Comments

  • Ketty

    10 Febbraio 2020 at 6:35

    Che bella ricetta, posso usare anche il risotto avanzato ❤️

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post