Muffin con marmellata e granella di mandorle

10 Ottobre 2019lericettediluci2015

11La mia casa “se ne cade di caccavelle”!!! ahhhhh….in napoletano per definire qualcosa di pieno, stracolmo si usa questa espressione “se ne cade di…”
Mi ha sempre fatto ridere questo modo di dire…quando ancora vivevo a casa dei miei genitori, la loro casa “se ne cadeva di borse…” …le mie borse..e infatti devo dire che, in effetti, quando ho traslocato sono venute cone me anche le centinaia di borse che negli anni ho acquistato e che continuo a comprare.

Ma con le caccavelle è ancora peggio!!! Mi sono sempre piaciuti gli attrezzi da cucina ma da quando ho il blog la situazione è letteralmente precipitata.

Un mobile intero per piatti singoli (eh si perchè più di uno non lo si compra mai perché “serve solo per la foto”) ..uno scaffale con tazze stile inglese, ciotole invernali ed estive, piattini di argento e pezzette varie. Un manicomio…ahahah

Ma oggi voglio parlarvi in particolare degli utensili da forno.

Un soggetto normale che cucina, prepara il dolcino, impasta la pizza il sabato sera, ha in media un paio di teglie per la pizza, una tortiera media, una per ciambelle e forse uno stampo per muffin. Correggetemi se sbaglio…ah forse anche in paio di teglie rettangolari di Pyrex per la pasta al forno e per il gattó di patate.

Io…ho perso il conto. Teglie dai venti ai sessanta cm perché spazio tra la teglietta per la foto del blog alla super teglia per quando invito tante persone a pranzo. Tortiere di svariati materiale tra cui una bellissima Emile Henry rossa che non potevo proprio lasciare in vetrina. Per non parlare delle teglie per le pizze…rettangolare classica, tonda con i fori per l’areazione, ben due pietre refrattarie perchè una era poco e due pale per giocare a fare la pizzaiola. Per non parlare della teglia microforata con due vani per cuocere i filoncini di pane. Dovreste vederla…è stupenda!!!!!
E per i dolci? potrei riempire questa pagina..passiamo dalla ceramica al silicone, alle teglie monoporzione, a quella per le sfere, per le mini crostatine e per i muffin.  Di tutte le misure con annesse cartine in coordinato dai toni del rosa al rosso natalizio.

Insomma mentre scrivo mi rendo conto che mio marito ha proprio ragione ma non ci riesco, non riesco proprio a smettere perchè mi piace troppo poter scegliere la forma e poter avere a disposizione ogni tipo di caccavella. Eh si perchè poi le uso tutte, magari qualcuna non proprio spesso ma diciamo che niente di quello che per molti potrebbe essere superfluo lo è per me!!!!

Per preparare questi muffin ho usato uno stampo da 15 muffin con delle cartine troppo carine che mi ha regalato la mia collega!!!!

Quindi se leggendo questo post non avete pensato che sono totalmente pazza e se conoscete qualcuna di queste caccavelle che mi è sfuggita…non esitate a contattarmi per segnalarmi novità che ignoro!!! lo spazietto in casa lo trovo di sicuro!!!

Ingredienti per 15 muffin

350 g di farina 00
50 ml di olio extravergine
170 g di zucchero
4 uova intere
100 ml di latte
1 bustina di lievito vanigliato
1 bustina di vanillina
Marmellata a scelta
Granella di mandorle

In una planetaria (o in una ciotola se utilizzate le fruste ad immersione) mettete le uova intere e lo zucchero e lavorate fino ad ottenere una crema. Aggiungete la farina ed il lievito (dopo averli setacciati con un passino a maglie strette), la vanillina, il latte e continuate a lavorare fino ad amalgamare il tutto. A questo punto aggiungete l’olio  e continuate a lavorare.

Accendete il forno a 170 gradi in modalità statica e fatelo arrivare a temperatura.

Prendete una teglia per muffin e i pirottini di carta. Mettete i pirottini di carta negli appositi vani e riempiteli per metà con l’impasto. Aggiungete un cucchiaino di marmellata e ricoprite con dell’altro impasto. Aggiungete la granella di mandorle ed infornate per 20 minuti.

Controllate sempre i muffins durante la cottura dal momento che i tempi di cottura possono variare in base al proprio forno.

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post