Bucatini “arruscati”

12 marzo 2018lericettediluci2015
Blog post

Se mi soffermo a pensare a quale sia il mio piatto preferito mi viene da sorridere quando mi rendo conto che, quasi tutti i piatti del mio elenco, provengono dalla cucina povera e tradizionale che mi è stata tramandata da mia mamma. La sua era una famiglia meravigliosa e numerosa, di quelle tradizionali e di cuore. Di quelle dove un piatto di pasta era sempre la soluzione perchè la carne non si poteva comprare sempre. Dall'esigenza di mangiare in sette sia a pranzo che a cena sono nate tante ricette che sono arrivate nella mia cucina perchè talmente radicate nelle abitudini culinarie di mia madre da aver fatto breccia nei nostri cuori.

Mi reputo una persona fortunata perchè nel fare la spesa non devo stare attenta all'ingrediente da comprare per risparmiare ma posso dare libero sfogo alle mie fantasie e voglie. Allo stesso tempo mi ritrovo spesso a cucinare questi piatti perchè io e mio marito li amiamo entrambi e perchè li trovo molto più gustosi di tanti piatti più "famosi" o "Chic". Così, sabato scorso, mentre passeggiavamo per il nostro quartiere decidendo cosa mangiare, indecisi tra il classico spaghettino al pomodorino fresco e l'intramontabile spaghetto "A" vongole, ci siamo detti "Ma una bella minestra?????…magari una pasta e cavoli….." "Amoruccio ma tu arruscata la hai mai mangiata?????" 

Il termine “arruscato” fa arte del dialetto napoletano e deriva dal latino "brusicare". Significa abbrustolito, ben rosolato. Proprio come devono essere i cavoli quando preparate questo piatto!!!!

Vi lascio alla ricetta!!! mi piacerebbe conoscere i vostri piatti del cuore…quelli che si preparavano a casa vostra!!! se ne avete…lasciatemi due righe nei commenti!!!! Sarei contenta di provarli!!!! 🙂 

Bucatini arruscati con parmigiano

Ingredienti per 4 persone
1 cavolo medio
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
320 g di bucatini
50 g di parmigiano reggiano
sale fino
pepe nero macinato fresco

Prendete un cavolo, lavatelo per bene e tagliatelo a cimette. Prendete una padella anti aderente e metteteci il cavolo. Aggiungete due dita di acqua e lasciate cuocere a fiamma media coprendo la padella con un coperchio. Lasciate cuocere il cavolo per circa 15 minuti a fiamma media.

Nel frattempo, mettete sul fuoco la pentola per la cottura dei bucatini.

Trascorso questo tempo l'acqua si sarà ridotta quasi completamente. Alzate la fiamma e schiacciate il cavolo con i rebbi di una forchetta. Aggiungete l'olio estra vergine di oliva ed il sale fino e fate rosolare (arruscare) il cavolo fino a che si sarà ben colorito.

Quando l'acqua di cottura della pasta avrà ragiunto l'ebollizione, salatela e cuocete i bucatini. 

Colate i bucatini al dente e trasferiteli nella padella con il cavolo aggiungendo, insieme ai bucatini, anche mezzo mestolo di acqua di cottura della pasta per la fase di mantecatura. Aggiungete del pepe nero macinato fresco (potete ometterlo se non è di vostro gradimento) ed il parmigiano.

Mantecate a fiamma alta. Se in fase di mantecatura notate che il bucatino risulta troppo secco, aggiungete ancora un pò di acqua di cottura.

Servite caldo con una spolverata di parmigiano.

Bucatini arruscati boccone

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post