Gnocchi ripieni di ricotta con finferli e speck croccante

13 Settembre 2016lericettediluci2015

Settembre è iniziato nel migliore dei modi. La vincitrice della sfida precedente di MTChallenge ha scelto come tema n° 59 gli Gnocchi. Lei è Annarita Rossi del Blog "Il Bosco di ALici" e questo mese riceverà davvero tanti sorrisi e cuoricini perchè questa community si sfiderà a suon di gnocchi cucinandoli come se non ci fosse un domani!!!! Gli gnocchi sono il piatto della festa per eccellenza, piacciono a tutti, grandi e piccini e si possono preparare in tantissimi modi  risultando, eccetto nel caso di strani accoppiamenti, sempre buoni!

banner_sfidadelmese59-768x367

Per questa seconda proposta ho deciso di preparare gli gnocchi ripieni perchè non li avevo mai cucinati prima e mi è presa una tremenda voglia e curiosità di provarli appena ho letto il post di Annarita.

Il week end mi è stato di grande aiuto regalandomi un pò di tempo libero per leggere attentamente regolamento e articolo di Annarita, complice una bottiglia di vino fresco e una cena preparata da mio marito mentre io continuavo a sottolineare e memorizzare trovando pian piano la giusta concentrazione. Eh si perchè, nel terzo millennio, continuo a stampare tutto e a scrivere a penna qualsiasi cosa mi venga in mente in modo spontaneo!!!

A questo punto, assimilate tutte le informazioni necessarie, i miei neuroni hanno iniziato a pensare agli ingredienti. Volevo che gli gnocchi avessero un ripieno delicato che andasse in contrasto con gli ingredienti per il condimento così da creare un sapore che esplodesse in bocca durante la degustazione. Detta così suona esagerato??? Beh forse si …ma l'idea era proprio quella…l'unica cosa che volevo sentire dalla bocca di chi li avrebbe assaggiati era…"WOW!!!". Forse il vinello fresco ha fatto la sua parte ma, dopo un pò, gli ingredienti principali erano nel mio cervello: speck e finferli, di quelli "originali"!!! 🙂

Quest'estate sono stata in vacanza in Tirolo dai parenti di mio marito e, per la prima volta, ho deciso di non essere "essenziale" e di regalarmi un bagaglio intero da riempire con tutti i prodotti locali. Ho quindi comprato, oltre ad un interminabile elenco di bontà, anche dei finferli e dello speck e, per l'occasione, mi sembravano davvero ideali per la ricetta che stavo partorendo.

A questo punto, immaginandomi questi due sapori, armonizzati dalla magia del burro, sono passata al ripieno dello gnocco e non ho avuto dubbi: la ricotta. Perchè??? perchè è delicata al punto giusto, perchè è umida al punto giusto e perchè la amo. Non potendo, per questioni logistiche di distanza, utilizzare quella di malga, ho optato per la buonissima ricotta di bufala Campana.

gnocchi-ripieni-1L'unica pecca è stata l'erba cipollina che sarebbe stata la morte sua. Ripresami dalla serata di meditazione, ho girato tutto il mio quartiere in cerca di una piantina di erba cipollina fresca ma, ahimè, in molti mi hanno risposto "Signurì ma l'erba cipollina qua non la teniamo!"…"se volete compratela secca…(orrore!!!)".

Alla fine ho utilizzato il prezzemolo fresco che si è armonizzato benissimo ma, prima o poi, li proverò anche con l'erba cipollina fresca.

Vi lascio alla mia ricetta, spero vi piaccia. A me è piaciuta, così come mi è piaciuto tutto il momento che si è creato intorno a questo piatto. Ah….mio marito quando li ha assagiati ha detto esattamente "WOW" e, non gli avevo suggerito la risposta!!!! Sarà che è innamorato?!?!?

gnocchi-tagliati

Ingredienti per 4/6 persone

per gli gnocchi

600 g di patate a pasta bianca "vecchie"

130 g di farina 00

1 uovo

per il ripieno degli gnocchi

150 g di ricotta di bufala

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 pizzico di sale

per il condimento

40 g di finferli secchi

50 g di speck tagliato a listarelle

30 g di burro

1/2 cipolla

prezzemolo tritato

1 pizzico di sale

Prendete delle patate della stessa dimensione che vi garantiranno una cottura omogenea. Lavatele con la buccia e mettetele in una teglia da forno. Fatele cuocere in forno a 200° per 40 minuti circa.

Nel frattempo, in una ciotola, mettete la ricotta, il parmiggiano grattugiato e il sale e lavorate il tutto fino ad aver amalgamato tutti gli ingredienti. Prendete i finferli secchi e metteteli in una ciotola con dell'acqua a temperatura ambiente per farli reidratare (dovranno stare in ammollo per circa 20 minuti). Tagliate lo speck a listarelle sottili.

Una volta pronte le patate, togliete dal forno e spellatele subito. Passatele nello schiacciapatate ancora calde e direttamente sul piano di lavoro, allargandole sul piano di modo da far uscire tutto il vapore.

img_2016-09-13_16-29-26Incorporate l'uovo alle patate e iniziate a lavorare il tutto, aggiungendo la farina pian piano. Quando gli ingredienti saranno tutti amalgamati formate una pagnotta.

Create dei salsicciotti piuttosto grandi e ricavate dei dei pezzi di gnocco di 20 g ciascuno. Allargate con le mani ogni pezzo creando dei dischi e mettete, in ogni gnocco, un cucchiaino di ricotta ponendolo al centro del disco. Chiudete le estremità dello gnocco e formate delle palline lavorandolo con le mani per sigillarlo bene. Continuate così per ogni singolo gnocco. Una volta pronti teneteli sul piano da lavoro.

img_2016-09-13_16-26-20

Mettete sul fuoco una pentola con dell'acqua per la cottura degli gnocchi che andrete a salare una volta raggiunta l'ebollizione.

In una padella mettete il burro e la cipolla tagliata a dadini piccoli e fate rosolare fino a che la cipolla non sarà imbiondita. A questo punto aggiungete i finferli, dopo averli strizzati con le mani e sminuzzati con un coltello e salate leggermente. Fate insaporire per qualche minuto ed aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta. Continuate a cuocerli, a fuoco lento, per 15 minuti.

Quando l'acqua cominicia a bollire potrete iniziare a preparare lo speck croccante di modo che sia caldo e pronto appena gli gnocchi saranno cotti. Mettete lo speck in una padella antiaderente e lasciatelo cuocere, a fiamma bassa, fino a che sarà croccante (circa 5 minuti).

Adagiate gli gnocchi nella pentola senza farli toccare tra di loro. In caso utilizzate due pentole. Non appena verranno a galla. colateli con l'aiuto di un mestolo con i fori sollevandoli dall'acqua per evitare che si ammacchino.

Mettete gli gnocchi nel piatto, aggiungete i funghi, lo speck croccante e del prezzemolo tritato.

Buon appetito.

 

gnocchi-ripieni-cover

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post