Spaghetti alla Gennaro

15 Aprile 2016lericettediluci2015

spaghetti alla Gennaro 2

Ciao a tutti!!! Se siete qui vuol dire che avete letto il mio articolo su Totò pubblicato oggi, 15 aprile, in occasione della Sua giornata nazionale indetta dal Calendario Italiano del cibo.

Non mi dilungherò ulteriorimente. Immaginate solo di essere a tavola con Totò…nel quartiere della Sanità. Da fuori si sentono provenire urla di venditori ambulanti, voci di ragazzi che giocano a pallone…noi siamo al n 109 di Via Santa Maria Antesaecula, nella casa che fu tanto cara al Principe.  La tavola è apparecchiata in modo impeccabile con una bella tovaglia che profuma di bucato. Il momento del pasto per Totò è molto importante come il rito dell’ “assaggio” quando la forchetta viene portata lentamente alla bocca e il primo boccone assaporato in silenzio.

Oggi come primo piatto il Principe ha voluto proporci un primo piatto semplice da preparare e alla portata di tutti perchè composto da ingredienti poveri come il basilico, l'origano e le acciughe e dal pane raffermo…perchè in cucina non si fanno sprechi.

La ricetta è tratta dal libro di ricette di Totò "Fegato qua, Fegato là, Fegato fritto e baccalà"

fegato qua fegato la

 

Spaghetti alla Gennaro
Antica ricetta tramandata da Gennaro lo spazzino. Con la benedizione di San Gennaro, naturalmente.
"San Gennaro Mio, fa che io abbia fortuna in Germania. Ho attraversato l'Alto Adige" (Totò e Peppino divisi a Berlino)
"San Gennarì nubile martire, aiutami tu!" (Che fine ha fatto Totò Baby?)
"San lenaroff, aiutami…voglio andare in Siberia!" (Totò e Peppino divisi a Berlino)



Ingredienti per 4 persone
500 g di spaghetti
tre fette di pane raffermo
quattro acciughe
basilico
origano (se vi piace)
olio extra vergine di oliva

(N.B. occoreranno anche aglio e pepe…negli ingredienti della ricetta non ci sono ma nel procedimento si quindi ve li indico)

Strofinate con aglio le fette di pane raffermo e sbriciolatelo con le mani, facendole cadere in un piatto. Fate soffriggere due cucchiai di olio in una padella con due spicchi di aglio interi. Prima che scurisca versate nella padella il pane sbriciolato fino a quando non diventa croccante.

Nel frattempo in una padella larga versate l'olio con le acciughe tritate, l'origano e il pepe. Scolate la pasta al dente e versatela rapidamente nella grande padella, aggiungete il pane sbriciolato e insaporito e infine il basilico sminuzzato con le mani.

Amalgamate rapidamente e servite.


spaghetti alla Gennaro, lo spazzino

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  • Lucia melchiorre

    3 Maggio 2016 at 23:01

    Faustaaaaa…riesco solo ora a rispondere al tuo messaggio splendido….grazie!!! Quando li provi fammi sapere cosa ne pensi…

  • fausta lavagna

    24 Aprile 2016 at 18:28

    finalmente riesco a passare a commentare la tua “giornata”! Sai che questi spaghetti alla Gennaro mi hanno conquistato? Infatti: è stato amore a prima vista. Anche se poi ho optato per un’altra ricetta, rimangono sicuramente nel mio cuore… e nella mia memoria, perché meritano l’assaggio (e qualcosa di più! Diciamo porzione abbondante…). Nel frattempo tu hai postato moltissime altre belle ricette, ma quanto lavori per il calendario??? Ciao carissima, è stato un piacere collaborare con te per una “Giornata” di cui sei stata un’indimenticabile ambasciatrice (ora però vado a vedere anche la tua pizza bianca…). Un abbraccio!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post