Sua Maestà il “Casatiello”

14 Marzo 2016lericettediluci2015

Casatiellocasatiello

Buongiorno a tutti!!! Sono molto emozionata oggi!!! E’ il 14 marzo…questa data per me è molto importante…oggi sarebbe stato il compleanno di mia nonna ed è il compleanno della mia nipotina….quindi immaginata che sorpresa quando ho scoperto che oggi è anche la giornata nazionale del Casatiello….uno dei miei piatti preferiti!!!!

Ormai le giornate e le settimane nazionali del Calendario italiano del cibo scandiscono le mie giornate e quelle di tante altre persone come me appassionate della cucina italiana e della sua storia.

Così ho deciso di fare da Ambasciatrice a questa giornata. Come una bambina al suo prima esame ho studiato, ho fatto ricerche e ho pensato e ripensato a quanto questa torta rustica che si cucina a Pasqua contiene in se i miei ricordi di bambina e la storia della mia città, Napoli, che amo con tutto il cuore.

Vi lascio al mio articolo e alla ricetta!!!!! Spero vi piaccia e soprattutto spero, con questo articolo di essere riuscita a trasferirvi qualcosa di questa meraviglia.

Per l’articolo e la ricetta vi rimando al sito di AIFB e vi consiglio di restare sintonizzati alla pagina del calendario per scoprire tanti bei piatti e altrettante bellissime storie!!!

Ringrazio i contributors di questa giornata per aver dedicato il loro tempo a questo prodotto squisito:

Anna Calabrese del Blog “La Cucina di Anisja” 

Erica Repaci del Blog “Di Cibo e altre storie”

Vi lascio all’articolo!!! Buona lettura!

Ingredienti

Per l’impasto

600 g di farina

225 g di strutto

1 cubetto e mezzo di lievito di birra

Sale

Pepe nero in abbondanza

1 cucchiaio da tavolo di formaggio romano grattugiato

2 cucchiai da tavolo di parmigiano grattugiato

6 uova intere con il guscio

250 ml di acqua tiepida N.B. Nella ricetta non è specificata la quantità di acqua ma viene specificato di “…quanta acqua occorra per fare una pasta piuttosto morbida…”

Per la farcitura

300 g di salame napoletano

100 g di cicoli

200 g di provolone piccante

200 gr di formaggio emmenthal

100 g di pecorino napoletano a pezzetti

50 g di pecorino romano grattugiato

50 g di parmigiano grattugiato

Pepe nero

Sugna in abbondanza da distribuire sulla pettola di impasto prima di farcirla e sulla parte esterna oltre che per ungere la teglia.

Per la preparazione del casatiello occorre avere molto tempo a disposizione. Considerando la lievitazione, la cottura e la preparazione vi suggerisco di considerare circa 5 ore.

Stemperate il lievito di birra in acqua tiepida.  Aggiungete metà dello strutto, la farina, il sale fino, tanto pepe nero e i formaggi grattugiati e lavorate energicamente per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.

Mettete l’impasto in una ciotola capiente e copritela con uno strofinaccio asciutto. Copritela poi con una coperta e lasciatela riposare per un paio di ore o fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

Mentre l’impasto cresce, tagliate a dadini i formaggi e il salame e metteteli da parte insieme ai cicoli e ai formaggi grattugiati.

Prendere l’impasto e metterlo su una spianatoia precedentemente irrorata di farina. Iniziare a lavorare l’impasto con l’aiuto di un mattarello formando un rettangolo su cui spennellerete lo strutto che avete messo da parte quando avete impastato. Dopo aver spennellato con lo strutto ripiegate l’impasto e rilavoratelo e spennellate altro strutto ripetendo l’operazione finche avrete utilizzato tutto lo strutto indicato nella ricetta.

Prelevate un pochino di impasto che vi occorrerà a formare le croci che chiuderanno le uova.

A questo punto formate un rettangolo  con l’impasto che dovrà essere alto circa un centimentro e cospargete su tutta la superficie il salame, i cicoli e i formaggi a pezzetti. Aggiungete i formaggi grattugiati e il pepe su tutta la superficie e arrotolate l’impasto cercando di stringerlo il più possibile. Passate della sugna su tutto il rotolo.

Sistemate il rotolo nello stampo con il buco centrale che avrete precedentemente cosparso di sugna e sistematelo a ciambella unendo bene le due estremità. Copritelo nuovamente e lasciatelo in un luogo tiepido a crescere per circa 2 ore.

Prima di infornarlo sistemate le uovo sul casatiello distanziandole tra loro e fermatele con delle striscioline di pasta che formeranno delle croci.

Infornatelo in forno tiepido a 160° gradi per i primi 10 minuti e poi a 170°/180° per altri 50 minuti.

ripieno casatiello

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

5 Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post