Tortano napoletano

7 Marzo 2016lericettediluci2015

Siamo ormai all'inizio del terzo mese di questa magnifica iniziativa del Calendario Italiano del Cibo, ideato dall'Associazione Italiana Food Blogger.

Oggi 7 marzo inizia la settimana della Cucina del Campanile, che racchiude tutte quelle preparazioni che sono caratteristiche di una regione, città o paesino. Si tratta di quelle ricette che vengono associate immediatamente ad un luogo.

Una di queste è il Tortano, di cui oggi si festeggia la giornata nazionale. Quando si sente parlare di Tortano ci viene subito in mente Napoli e la Campania. Questo rustico è molto simile al Casatiello, se non per le uova che in questo caso vengono inserite, già sode, nell'impasto mentre nel Casatiello vanno inserite sopra e crude di modo che si cuociano in forno.

Ambasciatrice della giornata è Maria Di Palma del Blog "La Caccavella" che ci racconta la storia di questo rustico dal sapore unico.

Banner Calendario


tortano

Ingredienti per un tortano piccolo 

per l'impasto
300 g di farina
1 cubetto di lievito di birra
100 g di sugna
poco sale, molto pepe

per il ripieno
300 g di formaggi (provolone piccante, formaggio emmenthal, pecorino a pezzetti, parmigiano grattugiato e pecorino grattugiato)
300 g di salame napoletano a cubetti
2 uova sode
sale fino
pepe nero

Preparazione

-Sciogliete il lievito in acqua tiepida

-Se disponete di un'impastatrice inserite la farina, la sugna, il sale, il pepe nero, il lievito sciolto nell'acqua e impastate il tutto con la foglia lavorando l'impasto per una decina di minuti. Qualora invece non disponiate di un'impastatrice o preferiate impastare a mano: su una superficie liscia ponete la farina a fontana facendo un buco al centro in cui inserirete la sugna, l'acqua unita al lievito, il sale ed il pepe e, aiutandovi con altra acqua tiepida, mescolate tutto fino a ottenere un impasto morbido ed omogeneo che continuerete a lavorare con forza per circa 10 minuti.

-Lasciate riposare l'impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e  poi avvolta in una coperta di modo che stia bene al caldo e cresca meglio. Dovrà crescere per due ore e comunque fino a che avrà raddoppiato il suo volume.

-Tagliate tutti i formaggi e il salame a dadini.

-Quando l'impasto sarà cresciuto, rimettete l'impasto su un piano di lavoro e rilavoratelo per qualche minuto per poi stenderlo a formare una pettola di un centimetro di spessore.

-Distribuite uniformemente il ripieno su tutta la superficie e arrotolate il tutto cercando di farlo il più stretto possibile.

– Ungete lo stampo con il foro centrale con lo strutto e disponete il rtotolo di pasta unendo le due estremità. Ricopritelo nuovamente e lasciatelo crescere per altre due ore.

-Infornatelo a forno già riscaldato a 160° per i primi 10 minuti poi a 180° per un'ora di cottura complessiva.

-Toglietelo dallo stampo quando sarà tiepidotortano 4

tortano 3

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

4 Comments

  • sabrina

    18 Marzo 2016 at 10:52

    Mamma mia è talmente bello che la pasta è a strati come se fosse di sfoglia!

    1. lericettediluci2015

      18 Marzo 2016 at 11:02

      Grazieeeeeee!!!! non sai quanto mi fa piacere il tuo commento!!! l’impasto è venuto veramente benissimo…merito della sugna…delle ore di lievitazione…. e forse anche un pò mio!!! eheheh!!! se lo provi fammi sapere cosa ne pensi!!! 😉

  • lericettediluci2015

    8 Marzo 2016 at 12:08

    grazie maria!!!!!!! è stato un piacere!!! 🙂

  • Maria

    8 Marzo 2016 at 9:33

    Che bella interpretazione, l’aspetto sembra divino si sente quasi il profumo. Grazie per il tuo contributo a questa giornata speciale. Un abbraccio, Maria

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post