Tarallini al vino bianco aromatizzati

25 Gennaio 2016lericettediluci2015

tarallini al vino

Oggi il Calendaro Italiano del Cibo a cura dell’Associazione Italiana Food Blogger celebra i Taralli.

Ambasciatrice della giornata è Antonella Eberlin del Blog Cucino Io.

Il tarallo o tarallino, a seconda delle dimensioni, è un prodotto da forno che viene prodotto per lo più nelle regioni meridionali della Puglia, della Campania, della Basilicata, della Calabria e della Sicilia. Fa parte della lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T). Ogni regione ha la sua tipologia e ricetta. In Campania la fa da padrone il Tarallo ‘nzogna e pepe, in Puglia i tarallini con olio e vino bianco sia bolliti prima di andare in forno che direttamente cotti in forno aromatizzati in vari modi…. (ne ho assaggiati alcuni alle cime di rapa davvero squisiti).

Esistono varie ipotesi relative all’etimologia della parola tarallo. Alcuni dicono dal latino torrère” (abbrustolire), altri dal francese “toral” (essiccatoio). In base alla sua forma tondeggiante qualcuno pensa che tarallo derivi invece  dall’italico “tar” (avvolgere).

Il tarallo è considerato uno “sfizio”, qualcosa di piccolo e gustoso da sgranocchiare quando si ha voglia di qualcosa di buono insieme ad un fresco bicchiere di birra o di vino bianco. A Napoli, nella zona del lungomare, ancora si trovano i chiostri che vendono i taralli sugna e pepe da mangiare passeggiando ed ammirando il panorama.

La mia ricetta è una ricetta molto semplice, nata un pomeriggio in casa, dallo “sfizio” di qualcosa di buono unito alla voglia di “pasticciare” che non mi abbandona mai.

Ingredienti per circa 40 tarallini al vino bianco
50 ml di olio evo
350 g di farina 00
130 ml di vino bianco secco
2 cucchiaini di sale
80 ml di acqua

per aromatizzare
paprika dolce in polvere
curry in polvere
pecorino grattugiato
pepe nero

La ricetta di questi tarallini al vino bianco è nata per caso. Un pomeriggio avevo voglia di qualcosa di salato ma in casa non avevo nulla di confezionato. Così mi sono cimentata in questa ricetta facile e veloce.

Con l’aiuto di una planetaria o di un robot da cucina impasterete questi tarallini in pochissimi minuti e, in meno di 50 minuti totali, avrete il vostro snack da sgranocchiarae davanti ad un bel film.

Inserite la farina, il vino bianco, il sale, l’olio e l’acqua in una planetaria e lavorate l’impasto per qualche minuto fino a quando avrete ottenuto un impasto elastico e liscio.

Lasciate tiposare l’impasto per 10 minuti dopodichè dividetelo in tre parti uguali.

Aggiungete alla prima parte 1 cucchiaio di pecorino romano grattugiato e del pepe nero. Lavorate energicamente fino ad aver amalgamato per bene gli ingredienti.

Passate al secondo pezzo di impasto a cui aggiungerete un cucchiaino abbondante di curry. Lavorate anche questo impasto con energia fino ad aver uniformemente distribuito il curry.

L’ultimo pezzetto lavoratelo con un cucchiaino di parpika dolce.

Queste sono le mie varianti ma naturalmente potete utilizzare tutte le spezie che preferite.

Formate con ogni impasto delle striscette che andrete ad arrotolare con le mani fino ad ottenere un diametro di circa 1 cm. Tagliate delle striscette di circa 8 cm di lunghezza ed arrotolate ognuna di queste con le mani formando dei tarallini che andrete a congiungere alle due estremità sovrapponendole leggermente e schiacciandole per far si che l’impasto si attacchi per bene. Trasferite tutti i tarallini su una teglia ricoperta di carta da forno.

tarallini al vino bianco

Infornate a 180 gradi in forno ventilato per 20/25 minuti.

Lasciate raffreddare prima di mangiarli.

tarallini al vino bianco

Commenta con Facebook
Print Friendly, PDF & Email

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post