gnocchi al forno ant
Primi piatti

Gnocchi al forno

Se ripenso a me da bambina ricordo perfettamente il ripiano di marmo nella cucina dei miei nonni. Cosparso di farina, non troppa, e piena di gnocchi appena fatti. Dal lato opposto, sui fornelli, il ragù che "pippiava" dal giorno prima trasformando il ripiano bianco in un simpatico sfondo a pois rossi. 

In quella cucina non comandava la nonna Lucia, ma il nonno, Don Mimì. Lui era un cuoco, di quelli con la C maiuscola. Si era fatto da solo, senza seguire nessuna scuola. La sua scuola era quella dell'esperienza, dello stare in piedi ore, sempre con la maglia della salute di lana per assorbire il sudore, quello delle case dei nobili prima e dei grandi alberghi poi. Lui cucinava senza parlare, non dissertava mai su nessuna ricetta, non si dava mai delle arie. 

Una volta andato in pensione, ogni domenica, cucinava per la Sua famiglia. Difficilmente potevi entrare in quella cucina, non lo concedeva neanche alla donna con cui ha trascorso più di sessant'anni. Le diceva "Luciè…lasciami fare". Noi nipotini ogni tanto riuscivamo a distrarlo e ad entrare nel suo regno o comunque lo osservavamo dall'uscio. Quando purtroppo ci ha lasciato tra di noi ci siamo contesi gli "strumenti del mestiere". Quel cofanetto di legno con i suoi coppapasta, taglia bisotti, forme varie; il suo manuale di cucina ingiallito dal tempo; i suoi coltelli dal manico vissuto. 

La sua voce e la sua eleganza la porto sempre con me, riesco a sentirne la voce e sorrido con gli occhi umidi ogni volta che ci penso. Ecco, anche adesso…. una delle cose di cui sono più felice è che abbia conosciuto Luca, mio marito, che lui chiamava "il tuo ragazzo" ma credo gli piacesse molto perchè ogni anno gli conservava una delle sue piantine di peperoncini freschi e Luca andava a trovarlo per prendersela….si bevevano una piccola Peroncina e chiacchieravano, non so di cosa perchè erano discorsi da uomini.

Oggi voglio dedicargli questi gnocchi perchè grazie a Lui ho imparato che se cucini con amore per le persone a cui vuoi bene non senti la stanchezza; perchè questi gnocchi li ho visti fare tante volte, li ho rifatti altre centinaia di volte con mia madre che, pur essendo sua nuora, lo ha vissuto talmente tanto da farsi accontare tutti i trucchi del mestiere; perchè li rifaccio a casa mia, infornati perchè al mio maritino piacciono così. Ogni volta che li preparo penso a lui….e mi scappa un sorriso….

gnocchi al forno 1

Ingredienti per 4 persone
per il sugo
1 l di passata di pomodoro
1 barattolo di pelati
1 cipolla media
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale fino

per gli gnocchi
600 g di patate a pasta bianca "vecchie"
180 g di farina 00
sale fino

250 g di fior di latte
parmigiano grattugiato

gnocchi infornati

In un pentola mettere l'olio extra vergine e la cipolla tagliata a metà. Fate soffriggere per qualche minuto ed aggiungete il passato di pomodoro e i pelati. Salate e fate cuocere a fiamma bassa per due ore.

Lavate le patate e mettetele intere e con la buccia in una pentola piena di acqua fredda. Fatele cuocere per circa 30 minuti cercando di utilizzare patate della stessa dimensione per avere un tempo di cottura uguale. Controllate la cottura. Le patate saranno cotte quando riuscirete ad addentarle con una forchetta senza nessuna difficoltà.

Appena pronte scolate le patate. Pelatele ancora bollenti e schiacciatele direttamente sul piano di lavoro. Con le mani allargate le patate sul piano di lavoro così che perdano il vapore.

Quando il vapore sarà del tutto fuoriuscito, iniziate ad impastare aggiungendo il sale fino e la farina. Aggiungete la farina poco per volta perché potreste anche raggiungere la consistenza giusta prima di aver utilizzato tutta la farina in quanto spesso la quantità di farina utilizzata dipende dalla quantità di acqua che contiene la patata stessa.

Una volta pronto l'impasto iniziate a prelevare dei pezzi tagliandoli con un tarocco. Realizzate dei filoncini di un diametro di circa 1,5 cm e tagliateli in gnocchi larghi 2 cm. Con il dito incavate tutti gli gnocchi esercitando una pressione dall'altro verso il basso.

Trasferite gli gnocchi su un panno da cucina senza aggiungere altra farina. Se la consistenza dello gnocco è giusta non si attaccheranno allo strofinaccio e non ci sarà bisogno di aggiungere altra farina.

Mettete una pentola sul fuoco con l'acqua per la cottura degli gnocchi. Salatela appena raggiunge il bollore. Cuocete gli gnocchi adagiateli in acqua lentamente e, man mano che salgono a galla, trasferiteli in una teglia da forno sollevandoli con un mestolo bucato. Aggiungete il pomodoro agli gnocchi e mescolate. Aggiungete anche i cubetti di fior di latte e mescolate fino a che il fior di latte sia distribuito uniformemente. Livellate gli gnocchi con un cucchiaio da cucina ed aggiungete del pomogoro sopra. Cospargete con abbondante parmigiano ed infornate a 180 gradi per 30 minuti.

gnocchi al forno 2gnocchi al forno forchettata

 

 

Commenta con Facebook
Print Friendly
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *