Pomodori con ripieno di riso ant
Calendario del Cibo Italiano Primi piatti

Pomodori con ripieno di riso

Avete mai sentito parlare di Petronilla????  O forse di Amalia Moretti Foggia??? oppure del Dottor Amal??? 
Si tratta della stessa persona… il dottor Amal che dispensava consigli sulla salute nella rubrica "Il Parere del medico", Petronilla che entrava in tutte le case con le sue ricette semplici e gustose e Amalia che era donna, moglie, amante, angelo della casa. 

Lei si definiva una "donnetta qualunque"; diceva di essere uguale a tutte le sue lettrici che ogni settimana aspettavano trepidanti per leggere la sua rubrica «Tra i fornelli» sul settimanale La Domenica del Corriere e per vent’anni hanno ritagliato le sue ricette conservandole come tesori preziosi.

Oggi il Calendario del Cibo Italiano ne celebra la giornata e vi consiglio di leggervi il meraviglioso approfondimento su di Lei scritto con passione e profonda stima verso questo personaggio che rappresenta un pò tutte le food blogger, le donne lavoratrici che si dividono tra carriera e famiglia, le mogliettine desiderose di coccolare con i propri manicaretti i maritini.

Grazie ad Anna di "La cucina di Anisja" per avermi fornito, la ricetta dei Pomodori con ripieno di riso. Ho deciso di preparare questa ricetta perchè credo rappresenti quello che ho sempre cercato di trasmettere nel mio blog: una cucina semplice, non necessariamente costosa nè fatta con ingredienti difficilmente reperibili ma accessibile a tutti!

maggio

Pomodori con ripieno di risoIngredienti per 4 persone
6 pomodori rotondi
6 cucchiai di riso
1 carota
4/5 gambi di sedano
1 cipolla media
1 spicchio di aglio
prezzemolo sminuzzato
sale
pepe nero macinato fresco
1 cucchiaio di burro
pane trito (io l'ho omesso)

Pomodori con ripieno di riso vertPer il procedimento riporto la spiegazione di Petronilla. 
Scegliete pomodori grossi maturi e nella quantità di uno e mezzo a commensale. Tagliateli a mezzo e per traverso; togliete semi e polpa, stendeteli capovolti sull'asse e lasciteli lì per circa un'ora a perdere un altro pò della loro acqua.
Tritate assieme, con la mezzaluna, una grossa carota, raschiata e lavata, una cipolla, uno spicchietto di aglio e 4-5 gambi di sedano; versate il trito in un tegame; unite sale, pepe, 1 cucchiaio di burro, o uno abbondante di olio o (se preferite) una fetta di lardo pesto; ponete a fuoco, fate soffriggere, arrossatte con una cucchiaiata della rossa salsa che avete preparato dopo averla diluita con una scodellina di acqua; addensate con riso che avrete cotto in acqua leggermente salata (un cucchiaino raso per ogni pomodoro intero); aromatizzate con una manciata di prezemolo trito e mescolando spesso lasciate bollire fino a che l'acqua sarà tutta quanta evaporata.

Versate in una teglia la rossa salsa che vi sarà rimasta e che avrete alquanto allungata con acqua; allineate nella teglia i pomodori con la faccia tagliate in su; colmateli ben bene, e in eccesso, con il soffritto; spargete sopra pane trito, ponete a fuoco scoperchiata; versate di tanto in tanto sui pomodori una cucchiaiata della salsa che starà bollendo nella teglia e che di mano in mano allunghertete; infornate quando i pomodori saranno quasi cotti e infine presentate in tavola la teglia con il suo rosso, caldo, profumato, squisito e nutrinetissimo peso.

Pomodori con ripieno di riso Petronilla

 

 

Commenta con Facebook
Print Friendly
Condividi:

8 Comment

    1. ahahaha….sai che quando li ho fotografati invece io ho pensato a quelli del CLub del 27 ed alle similitudini…che cosa affascinante la cucina….le ricette di Petronilla poi sono meravigliose perchè ci raccontano tanto della nostra storia e delle case di tutte le mamme, mogli, nonne….

    1. anche io…e poi sono gustosi e versateli..nei periodi di caos a lavoro li preparo anche la sera prima così da avere un piatto gustoso pronto al mio rientro…grazie di essere passata!!! 🙂 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *